Thursday, October 23, 2014

Japan on film #1


Film photography has somehow this magical power of framing emotions other than the pretty composition behind them, so going through all my pictures from Japan today made me more than a little nostalgic. I have loved this country for such a long time and even if my visit was very short, the memories are so vivid that I can still feel the sound of the cicadas, the quiet of the train in the morning, the late summer raindrops on my transparent umbrella and the voices of the salesgirls chanting 'Arigato gozaimaaaasu'!
I thought I would have enjoyed the nature side the most, but the city left me equally speechless. It felt like walking through what the 8 years old me would have imagined a 'future city', tidiness and politeness taken to a degree that I've never seen before and I was amazed at how the technological advancement of these people perfectly coexisted with the will to preserve their own history, culture and ethics. 
But I'll be telling you more about this trip later, so for now I'll just let the images speak for themselves. 
*
Le macchine fotografiche di una volta hanno un po' questo potere magico di imprimere sulla pellicola le emozioni, oltre alla bella composizione dell'immagine che vi sta sotto, così riguardare le foto del mio viaggio in Giappone tutte insieme oggi mi ha resa super nostalgica. Amo questo Paese da lunghissimo tempo e, nonostante la mia visita sia stata così breve, i ricordi sono ancora così vividi che mi sembra ancora di sentire il suono delle cicale, la quiete nel treno la mattina, le gocce di pioggia sul mio ombrello trasparente e le voci delle commesse dei negozi che intonavano "Arigato gozaimaaaaaaasu"!
Prima di partire, ero convinta che avrei apprezzato soprattutto la bellezza dei luoghi immersi nella natura, ma la città mi ha lasciato altrettanto a bocca aperta. Sembrava di camminare in quella che la me di 8 anni avrebbe disegnato come la "città del futuro", un ordine ed una gentilezza che non ho mai visto altrove ed è splendido vedere come il progresso tecnologico di questo popolo coesista perfettamente con la determinazione nel tenere vive le proprie tradizioni, la propria storia e la propria cultura.
Ma vi parlerò ancora di questo viaggio più avanti, per oggi lascerò che siano le immagini stesse a raccontarsi.






















 photographs shot by myself and Alf with a SLR Nikon FM2 / Ilford Delta 400

Tuesday, September 30, 2014

Summer's End


If there's one thing I never get tired of is to spend the last days of summer frolicking in the fields, admiring those last warm sunsets before it's suddenly time for scarves, cinnamon tea, farmer's market mornings, roasted chestnuts, cat cuddles and the sound of dry leaves crunching under your shoes. September has been so beautiful and one of my favorite moments was when my friend Cécile and I were walking through a woodland path in Avigliana looking for a pretty spot to take pictures and ended up on a hill overlooked by the ruins of an ancient castle. The view on the valley was breathtaking and it was lovely to just enjoy the fading day and watch the village go by. 
On another note, today Rosaspina Vintage turns 4 years old! So I just wanted to thank you all for joining me in this journey, for your sweet support, kind messages and great company over these wonderful years of blogging, because I really couldn't have done it without you! 
*
C'è una cosa che non mi stancherò mai di fare, ed è trascorrere l'ultimo giorno d'estate facendo una gita all'aria aperta, fuori città, correndo per i prati ed ammirando quell'ultimo tramonto dall'aria mite, prima che improvvisamente arrivi il tempo delle sciarpe, del tè alla cannella, delle mattine al mercato della frutta, delle caldarroste, dei film sotto la coperta con i gatti e del suono delle foglie secche sotto i mocassini. Settembre è stato un mese bellissimo e uno dei miei momenti preferiti è stato il pomeriggio in cui io e Cécile stavamo passeggiando lungo un sentiero ad Avigliana cercando un angolo carino da fotografare, e senza accorgercene ci siamo ritrovate su una collina dominata dalle rovine di un vecchio castello. La vista sulla vallata era splendida ed abbiamo passato un po' di tempo  lontane da tutto, ascoltando i rumori della natura. 
E a proposito di momenti di passaggio, oggi Rosaspina Vintage compie 4 anni! Vorrei ringraziarvi una per una per avermi fatto compagnia durante questo viaggio, per il vostro supporto e per tutti i messaggi deliziosi perché, davvero, questo blog non sarebbe ancora qui oggi senza di voi. Grazie!








wearing: Mrs Pomeranz dress Chie Mihara shoes
thanks Cécile for taking my pictures!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...