Wednesday, March 9, 2011

Anne of Green Gables


Sorry for my long absence... I spent 10 long sick days in bed, It's been ages that I didn't feel so miserable! I'm afraid I was punished for having worked too hard in the past couple of months... :)
During this week of sweet doing nothing, I had the chance to see an old friend, a very special friend from my childhood. Her name is Anne.
*
Perdonate la mia lunga assenza... era dai tempi della scuola che non mi ammalavo così, prima la febbre alta, poi il raffreddore, la tosse e infine un mal di schiena fulminante per mettermi definitivamente al tappeto! Temo di essere stata punita per aver lavorato troppo negli ultimi mesi... :)
Durante questa settimana di dolcissimo far niente, una vecchia amica mi ha tenuto compagnia, un'amica speciale che non rivedevo dai meravigliosi anni ottanta. Il suo nome e' Anne.




When it comes to animation, people often tend to think "Oh, that's kids stuff". I can't help but feeling sad. Animation is just a medium to tell a story, and it's got nothing less than a movie with real actors. To me, the fact that it requires so much work and the talent and poetry of amazing artists and painters, it's actually more.
*
Quando si parla di cartoni animati il primo pensiero delle persone e' solitamente "Ah, roba da bambini". Nulla di piu' sbagliato. L'animazione non e' che uno degli strumenti che possono essere usati per raccontare una storia bellissima, e non ha nulla in meno rispetto a un film interpretato da persone vere, anzi, il fatto che richieda tanto lavoro in piu', il talento e la poesia di disegnatori e pittori strepitosi, per me e' un valore aggiunto. 




The japanese tv series Anne of Green Gables ('79) is an adaptation of the novel by the well known canadian author Lucy Maud Montgomery.
It's a beautiful piece of art and it's a season of the World Masterpiece Theatre project, a number of tv series based on classics of literature from around the world, produced by Nippon Animation over the course of 30 years.
This story had me crying my soul out from the very first episode, in the best possible way, and I had the chance of rediscovering a true masterpiece.
*
La serie giapponese Anne of Green Gables (del '79) e' un adattamento del famoso romanzo di Lucy Maud Montgomery, autrice canadese dei primi anni del novecento. 
E' un'opera di una bellezza artistica incredibile e fa parte del "World Masterpiece Theatre", un progetto dello studio di animazione Nippon (che contava talenti come Isao Takahata e Hayao Miyazaki), nato per far conoscere la letteratura occidentale al pubblico giapponese. 
Questa serie mi ha commossa dal primo episodio all'ultimo, ne sono uscita completamente devastata (nel senso piu' positivo che possa esistere) ed ho riscoperto un vero e proprio, sottovalutatissimo, capolavoro. 




Now, I'm even afraid to talk about it as I don't want to spoil it. Every minute of this story is precious and every little detail is such a darling surprise. 
Just imagine immense green fields, apple blossom trails, afternoons spent under a blue sky reading adventurous books or having tea with your best friend. 
Think that you could turn the dullest dark dress into a romantic peach colored frock with puff sleeves, just with the power of your imagination. Make the walls of your attic dissolve into a beautiful forest scenery, just using a bit of fantasy.
*
Ho addirittura paura di parlarne perche' non voglio dir nulla che possa rovinarvelo, ogni minuto di questa serie e' fondamentale al racconto e ogni piccolo dettaglio e' una sorpresa che vi sciogliera' il cuore. 
Pensate a prati verdi sconfinati, viali di meli in fiore, pomeriggi trascorsi all'aria aperta leggendo libri che vi portano lontano o prendendo il te' con la vostra amica del cuore. 
Pensate che il potere dell'immaginazione possa trasformare un triste vestito scuro in un meraviglioso abito rosa con le maniche a sbuffo. O una soffitta buia in una prateria sconfinata, solo con un po' di fantasia.


...can you believe she's hand washing dishes in this frame? :)


Anne is an incredible kid, she's not pictured as one of the pretty girls, she's thin, she's got freckles and messy red hair, and she knows it. But it's her spirit that brightens up everything around her, and we're constantly brought into her surreal, impressionist and romantic world. 
This series focuses particularly on the character's psychology, making them believable, real. If it was only a bunch of drawings and paintings, then how could they have thoughts, mood and strong personality? How could they give true emotions to an audience? This is what I find charming in animation and to me, it's just magical.
*
Anne e' una bambina incredibile, non e' bella come le sue compagne, e' magra, ha le lentiggini e i suoi capelli disordinati hanno un colore che la fanno sentire in difetto. Ma e' il suo spirito che illumina chiunque intorno a lei e che lo vogliamo o no, siamo costantemente travolti nel suo mondo, surreale e romantico.
Questa e' una serie che punta particolarmente alla caratterizzazione dei personaggi, li rende credibili, veri. Se fossero solo una manciata di disegni e di dipinti, come potrebbero allora trasmettere pensieri, sensazioni e sentimenti? Come potrebbero emozionare così tanto una persona? Questo e' cio' che mi affascina dell'animazione e per me e' vera magia.




This is the case where the director and his writers actually "knew" the original material and loved the story, truly feeling it. They throughly understood the subtleties of the various characters, their unique traits and behaviors. 
Even the locations reproduce closely the real landscapes from Prince Edward Island, and the Green Gables house is actually based on the "real" house (the one that today serves as an international museum to Maud Montgomery's characters).
All this attention to details, a hallmark of japanese animation, made this version of Anne of Green Gables the closest one to the original book and definitely the most emotional one.
*
Questo e' un caso in cui il regista e gli sceneggiatori conoscevano profondamente il materiale originale, amavano la storia e i suoi personaggi, li sentivano ormai dentro di se' ed erano in grado di caratterizzarli utilizzando le piu' sottili sfumature. 
Anche le location ricostruiscono i veri paesaggi dell'isola di Prince Edward, e la casa di Green Gables e' stata realizzata tenendo la "vera" casa come modello (quella che oggi e' il museo internazionale di Maud Montgomery). 
Tutta questa attenzione al dettaglio, che e' tipica dell'animazione giapponese, ha reso questa versione di Anne of Green Gables la piu' fedele al libro e la piu' emotivamente carica.




I strongly suggest to watch this series in Japanese, with english subtitles as it makes a HUGE difference. I started watching it in Italian, then I decided that I wanted to see and hear what the director actually had in mind. I was right, it was a totally different world and it was then that I fell in love with it.
Anne's performance is wonderful, her readings are impeccable and full of energy. 
(I bought my dvds here.)
*
Se leggete facilmente in inglese, vi consiglio caldamente di guardare questa serie in Giapponese con sottotitoli, perche' la differenza e' enorme. Io ho iniziato guardandola in Italiano, poi ho deciso che volevo sentire il vero suono di cio' che il regista aveva voluto, ed e' li' che me ne sono innamorata.
L'interpretazione di Anne e' qualcosa di stupefacente, una performance assolutamente perfetta. 
(Io ho acquistato il mio cofanetto qui.)




I didn't expect I would have ever said it, but I am glad I fell sick last week.
I honestly believe that watching Anne of Green Gables is one of the best experiences one can treasure.
*
Non credevo avrei mai detto una cosa simile, ma sono felice di essermi ammalata la settimana scorsa. 
Io credo onestamente che vedere questa serie sia una delle esperienze piu' belle che vi possa capitare nella vita. 


11 comments:

rose-a-petits-pois said...

I'm charmed ! I shall see it very soon too.
But I'm afraid the link to buy the dvd's doesn't work. Never mind, I will find another away...
You know, it's funny. Looking at these pictures from the tv serie took me straight back to my childhood. I did a trip when I was four with my parents to Prince Edward Island and we actually visit the Green Gable house !! I actually just did remember !!!
Bisous xx

Rosaspina Vintage said...

Oops, I just fixed the link :) Thanks for letting me know Genevieve!
My goodness, you've been in Avonlea!!! You have no idea of how much I've been dreaming about that place, the more episodes I watched, the more I just wanted to escape from the city and run in those forests. I really hope I'll get to visit it some day.

Anna said...

io provo lo stesso amore per heidi e Milli! Ma mi hai incuriosito un sacco con questa descrizione, non l'ho quasi mai visto.. Passa da me, hai vinto un premio http://modaperprincipianti.blogspot.com/2011/03/i-love-your-blog.html

june said...

Anna è il mio cartone preferito da una vita. Quello che hai scritto è tutto vero: anche a me è capitato di rivederlo recentemente in un periodo di ferie e non riuscivo più a smettere. E' davvero un capolavoro. Uno dei miei sogni è quello di andare a Prince Edward e vedere quei posti dal vivo: devono essere meravigliosi!
June

Rosaspina Vintage said...

Anna, sono felice di averti incuriosita! Oh, grazie infinite per il premio :)

June, lo credo anch'io, in questa settimana non ho fatto altro che sognare di scappare da Torino e correre per i prati di Avonlea! Che posti meravigliosi... :)

cakesandshakes said...

I recently re-read the original Anne of Green Gables book (it was free to download to my Kindle), LOVE the wholesome, innocent vibe... I also recommend watching the movie of'The Secret Garden' - not animated but a wonderful 'bringing to life' of a classic novel by Frances Hodgson Burnett. Hope you are 100 percent recovered, I just got over a bout of bronchitis, so I feel your pain!!

cakesandshakes.wordpress.com

Erin said...

Ohhhh how beautiful! Those scenes are stunning!
The japanese have a way of capturing that innocence and scope of stories, don't you think? I'm enchanted :) Thanks so much for sharing.
xErin

anodetoreverie.blogspot.com

Daniela said...

Your blog is so cute !! <3
is really lovelly
im follow in your twitter =)

L'armadio del delitto said...

Condivido con te l'idea che i cartoni animati non sono fatti solo per i bambini! Ora mi hai fatto incuriosire e dovrò ammalarmi al più presto per avere il tempo di guardare questa meravigliosa serie!

Becca Jane said...

I had no idea there was a Japanese show of Anne of Green Gables, but I'm not surprised, I know it is very popular - there were SO many tourists from there visiting PEI in the summers growing up, and taking my picture because I have red hair and look like Anne.. oh dear.

Anonymous said...

Ciao,
mi chiamo Viola. Ho scoperto il tuo blog casualmente stamattina, attraverso la tu foto postata su modaperprinciianti, ed è stato amore a prima vista: invece di lavorare, ho letto quanti più post potevo :)
Il cartone è stupendo, ma, se non li hai ancora letti, ti consiglio anche la serie dei libri su Anna.. Mia madre (!!) ed io ce li litighiamo sempre :)


PS In italiano solo uno o due sono stati tradotti, ma ho visto che sai l'inglese, per cui.. :))

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...