Tuesday, July 26, 2011

Vintage Perfumes



These perfumes come from Florence in the 60s and, even if slightly altered from age, they still keep the same fragrance of their time.
I had to do some research and I discovered that this Officina Profumo-Farmaceutica Santa Maria Novella, whose name appears on the labels, is actually still there and has got retailers all over the world. It was established around 1200 by Dominican monks who cultivated medicinal herbs in their gardens to make balms and cosmetic oils for their convent. Then it was opened to the public in 1600 and in 1800, after the confiscation of Church properties, it passed to a layman, Cesare Augusto Stefani, the last monastic director's nephew. Today perfumes, extracts and essences are still created with the same raw ingredients and recipes, using the old artisanal methods of the founding fathers.
I had a look at all the products in their website and I'd love to try some of those, like the Jasmine Eau de cologne, the Orange blossom Beauty Water and the Violet Rice Powder.
*
Questi profumi arrivano da una Firenze degli anni Sessanta e, seppur leggermente alterati dall'eta', conservano ancora le fragranze di una volta. Non potevo non fare un po' di ricerca e ho scoperto che questa Officina Profumo-Farmaceutica Santa Maria Novella, il cui nome e' riportato sull'etichetta di questi flaconi, non solo e' ancora attiva ma ha ormai filiali in tutto il mondo. Nasceva addirittura nel 1200 presso dei frati domenicani, che coltivavano le erbe officinali nei loro orti per crearne pomate, medicamenti e balsami per le infermerie del convento. Nel 1600 aprì l'attività al pubblico e nel 1800, dopo che lo Stato confisco' i beni della Chiesa, passo' nelle laiche mani di tale Cesare Augusto Stefani, nipote dell'ultimo frate direttore dell'Officina. Gli ingredienti e le ricette con cui vengono creati profumi, colonie ed essenze sono rimasti gli stessi di allora, lavorati coi procedimenti artigianali della tradizione domenicana. 
Ho dato un'occhiata ai prodotti nel catalogo e ci sono alcune cose che vorrei tantissimo, come la colonia al gelsomino, l'acqua aromatica ai fiori d'arancio e la polvere di riso alla violetta.




Some of you might recognize these deep blue glass bottles, which might have been on your mom's dressing table, close to some silver combs or a powder ceramic box. They used to call it "the most popular fragrance in the world": Bourjois' Soir de Paris, also known as Evening in Paris, created by Ernest Beaux in the 20s and discontinued in 1969. 
*
Molte di voi forse riconosceranno queste bottigliette di vetro dal colore blu intenso, che magari erano riposte sul comò delle nostre mamme, nonne o zie, quando eravamo piccole, accanto a pettini d'argento e contenitori di cipria. Lo definivano "il piu' celebre profumo al mondo": Soir de Paris di Bourjois, creato da Ernest Beaux negli anni '20 e scomparso dal commercio nel '69. 




14 comments:

L'armadio del delitto said...

Credo di amare le bottiglie antiche ancora di più dei profumi. Guarda la tua prima foto: vedere questa in bagno ogni volta che ti alzi per forza ti mette di buon umore!
Non sei la sola ad avere qualche decade di ritardo!

Bri said...

io sono mesi che sto cercando il mio profumo e ancora nulla. mia sorella dice che c'ho i gusti difficili ma il profumo non è mica una cosa semplice...

Rosaspina Vintage said...

@Cécile - andiamo a farci una gita a Firenze? ;)

@Bri - hai ragione, il profumo non e' affatto una questione semplice! Ma se sono riuscita a trovarlo persino io...arrivera'!

Tiziana said...

wow...bwllissimo post e le bottigliette sono fantastiche...anche tu di Torino?tornerò di sicuro a trovarti in questo bel blog!

TheMorgana1985 said...

le foto sono bellissime...sembrano d'altri tempi

Non si dice piacere said...

davvero poetico

http://nonsidicepiacere.blogspot.com/

Francesca C said...

stupendo post ed inoltre hai fatto anche bellissime foto come fai l'effetto vintage??? ;)
thefunnygame

Francesca C said...

stupendo post ed inoltre hai fatto anche bellissime foto come fai l'effetto vintage??? ;)
thefunnygame

Rosaspina Vintage said...

Grazie a tutte :)

@Francesca - in queste foto ho usato il photo filter freddo e un velo d'ombra scura sui bordi, entrambi su photoshop, il resto e' merito dell'obiettivo corto della Nikon di Alf.

Torino Style said...

Le bottigliette di profumo antiche hanno tutto un altro fascino, io conservo ancora come un tesoro i profumi sbucati dai cassetti della nonna!

Ottavia said...

Che meraviglia di bottiglie ed etichette, dovrebbero ispirarsi a queste per i packaging moderni! Sigh, mi associo alle ragazze con qualche decade di ritardo :)

Rosaspina Vintage said...

Sono d'accordo con te Ottavia, il design di una volta era elegante pur essendo semplicissimo. Comunque se capito a Firenze faccio razzia! :D

Junaluska said...

Oh, wow, these are breathtaking. There's something so romantic about perfume bottles...

Le Chat de Sucre said...

Stupende queste bottigliette!!! Meravigliose le etichette!! Wow!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...