Monday, October 29, 2012

Autumn Bride


By the time you read this post I'll be in my hotel room in New York, waiting for the hurricane... what a great timing for a honeymoon ;) The trip has been amazing so far though, we were actually supposed to come back to Italy tomorrow but our flight has been rescheduled, so while I'm stuck here I'll just share with you some more pics of the wedding dress, this time with a bit of color! See you soon x

*
Mentre leggete questo post io sarò al calduccio nella mia stanzetta d'albergo a New York, aspettando l'uragano... tempismo perfetto per una luna di miele ;) In realtà il viaggio è stato splendido dall'inizio alla fine, infatti saremmo dovuti tornare in Italia domani, ma il nostro volo è stato spostato di qualche giorno e quindi, mentre mi godo questi giorni di vacanza in più, ho pensato di condividere con voi qualche altra foto dell'abito da sposa, questa volta con un po' di colore! A presto ;)










Monday, October 22, 2012

The wedding


It's been exactly one month since that warm and sunny first day of autumn, but to me it feels like yesterday when Alf and I were walking through that rice rain with our hearts full of joy :) It was the sweetest wedding we could ever dream of and every little detail was bliss. Before getting married I thought that the expression "the happiest day of my life" was maybe a little over romanticized, but I'm very glad to say that I totally changed my mind. Being surrounded by all our favorite people in the same place and at the same time, family and friends who came all the way to Turin from different parts of the planet just to share our day with us, was such an incredible feeling. And the sunshine, the countryside, the laughs, the amazing homemade food, the balloons, the typewriter messages, the red roses, the 50s music... the more I think of it, the more I wonder if it was a beautiful dream, but it was all real and words cannot express how thankful we both are for these lovely memories :) And tomorrow: New York!
*
È trascorso un mese da quel soleggiato giorno di inizio autunno, ma mi sembra ieri che io e Alf scendevamo dalle scale del municipio investiti da una pioggia di riso :) E' stata una festa incantevole e non avremmo potuto sognare nulla di piu' bello e che ci rispecchiasse di più. 
Prima di sposarmi pensavo che l'espressione "il giorno piu' felice della mia vita" fosse una cosa un po' smielata, poi mi sono completamente ricreduta. Avere intorno tutte le persone a cui vogliamo piu' bene nello stesso posto e nello stesso momento, famiglia e amici cari che arrivavano da diversi posti nel mondo solo per condividere quella giornata con noi, e' stata una sensazione strana e bellissima. E il sole, la campagna, le risate, il cibo meraviglioso, i palloncini, i messaggi lasciati con la vecchia macchina da scrivere, le rose rosse, la musica anni '50... più ci penso, più mi sembra di descrivere un bel sogno, e invece e' accaduto davvero :) E domani: New York!
























Event design and invites: handmade by us / Photographers: everyone! / Bride's gown: handmade by mom / Headpiece: Twigs and Honey / Shoes: Chie Mihara / Purse and cardigan: Orla Kiely / Bracelet: vintage / Groom's bow tie: vintage / Suit: tailor made / Fiat 500: borrowed / Jam favors: homemade by us / Candy bags: printed by Celestefrittata / Restaurant: Agriturismo Cascina Papa Mora / Decorations: vintage, BHLDN

Sunday, October 21, 2012

Giveaway: win a Fancy Dress skirt! ➸ CLOSED


I've been a very naughty blogger, I know you all want to see the wedding pictures ;) But I have a couple of good news: one is that you're going to see lotssss of wedding pictures tomorrow, so keep an eye out! The other news is that it's time for a little giveaway! A few months ago lovely Jude from Fancy Dress Party Ideas sent me this rockabilly skirt, which is part of their 50s themed collection and even if Halloween is not very traditional here in Italy I say that there's always a good excuse to wear a pretty twirly number! So I wore it the other day to go to my tap dance class and it got oh so many compliments :) And here is the fun part: Jude is offering a skirt to one lucky reader too. All you have to do is to like Fancy Dress on facebook and leave a comment telling me one of your favorite Halloween costumes that you've worn in the past. I'll draw a winner on October 31st, good luck!
*
Sono stata cattivissima lo so, vi ho fatte penare per vedere le foto del matrimonio ;) Ma ho due buone notizie: una e' che ne vedrete tante, tantissime nel post di domani, quindi non vi allontanate troppo! E l'altra e' che per farmi perdonare vi ho preparato un regalino! Tempo fa, Jude di Fancy Dress Party Ideas mi ha fatto trovare nella cassetta delle lettere questa graziosa gonnellina a ruota (ormai i miei gusti sono noti anche al di là del mare). Ora, la gonnellina in questione farebbe parte della collezione rockabilly di un negozio online dedicato a party a tema e qui Halloween non ce l'abbiamo, allora ho ben deciso di indossarla per andare a tip tap! Oh, ha riscosso molti complimenti :) E qui scatta il regalino: ce n'e' una anche per voi (e veste tutte le taglie)! Per partecipare basta seguire Fancy Dress su facebook e lasciare un commento qui sotto scrivendo qual è stato il vostro costume preferito di sempre. La vincitrice sara' estratta il 31 ottobre, buona fortuna!

 ➸ THE WINNER IS... Siboney! Congratulations dear ;)






Sunday, October 14, 2012

Gold details


Some things never seem to change. Exactly like when I was a little girl, the night before the wedding I prepared all the things I would have worn once I woke up: dress, shoes, make up, headband, purse... but as I was saying, some things never change so even in such a special day I managed to mess it up and do everything at the very last second! The plan was having my hair done by the hairdresser (when I try to curl it up myself it doesn't last more than ten minutes), go back home, getting dressed, do my hair in a half beehive, put make up on and meet Alf outside at 9, where he was waiting for me in a tiny old cream Fiat 500. Well, at 8.45 I was still at the hairdresser, sitting impatiently with hot rollers on. Just imagine the scene: I get up in panic and scream "OK I HAVE TO GO GET MARRIED NOW!!", run home like a crazy, slip into the dress, put the accessories on, throw all the makeup into a bag and put it on in the car :D Alf and the people around were looking at me with a shocked/amazed expression. Mom said that if I wanted to be a practical, untraditional bride, I totally made it! I had so much fun and laughed my heart out, my wedding seriously couldn't have been any more perfect :)
*
Certe cose non cambiano neanche con il tempo. Come quando andavo a scuola, la sera prima del matrimonio da brava signorina ho preparato tutte le cose che avrei indossato al mio risveglio: l'abito, le scarpe, i trucchi, il cerchietto, la borsa... Ma come appunto raccontavo, certe cose non cambiano mai e così, anche in un giorno così importante, sono riuscita a cacciarmi nei guai e arrivare all'ultimo secondo! Dunque, il piano era farmi fare i capelli mossi dal parrucchiere (sono troppo lunghi e quando me li faccio da sola non tengono neanche dieci minuti), tornare a casa, infilarmi il vestito, acconciare i capelli in un mezzo beehive, truccare me, mia madre e mia sorella e scendere giu', dove Alf alle 9 mi avrebbe aspettato in una vecchia 500 color crema. Alle 9 meno un quarto ero ancora dal parrucchiere, con la testa piena di bigodini! Immaginatevi la scena: io che lo guardo con gli occhi iniettati di sangue, gli urlo "SENTA IO DEVO ANDARMI A SPOSARE!!", scappo a casa come una pazza, mi infilo l'abito, gli accessori, butto i trucchi in un sacchetto e mi trucco in macchina! Alf e i passanti mi guardavano con delle espressioni fantastiche. Mamma ha detto che se volevo essere una sposa pratica e antitradizionale, ci sono riuscita benissimo. Io ho riso un sacco, non poteva davvero essere un matrimonio piu' perfetto :D


Fortunately for my make up (and everything else) I wanted to go for something very simple that was close to the way I am every day: natural eyes with my signature winged eyeliner, red lips and matching nail polish. Interesting fact: the lipstick is from Julie Hewett, makeup artist in Pearl Harbor, and in order to reach that impeccable 40s look, she decided to create her own perfect lipstick. This is 'Femme Noir', one of my favorites, and I applied it over a lip stain to make sure it was going to last all day (it did). The bracelet is from the 50s and was gifted to me by Alf's mom the day before the wedding. I loved it so much that I just had to wear it immediately. The crystal headband is from Twigs and Honey, handmade, shiny, beautiful. And on my special day, of course I found a way to bring with me a couple of things from my favorite designers: Chie Mihara for the gold t-bars and Orla Kiely for the purse and cardigan. To finish, Serge Lutens 'A la nuit', my favorite perfume which reminds of end of summer jasmine bushes. 
*
Per fortuna per il trucco (e tutto il resto) avevo scelto qualcosa di molto semplice che non si discostasse da cio' che sono nella vita di tutti i giorni: occhi naturali con la mia classica linea spessa di eyeliner, labbra rosse e smalto in tinta. Aneddoto interessante: il rossetto e' di Julie Hewett, makeup artist di Pearl Harbor che, per poter realizzare nel film un look anni '40 impeccabile, ha deciso bene di crearsi i suoi rossetti perfetti. Questo e' Femme Noir, uno dei miei preferiti, e l'ho steso su una base a pennarello (grazie Lolla!) per far sì che restasse perfetto tutta la giornata (ha funzionato). Il braccialetto e' degli anni '50 ed e' il regalo della mamma di Alf, mi e' piaciuto così tanto che ho voluto indossarlo subito. Il cerchietto invece e' di Twigs and Honey, realizzato a mano, luminoso, finissimo. E nel mio giorno speciale sono riuscita ovviamente a portare con me anche un paio di dettagli dei miei designer preferiti: Chie Mihara per le t-bar dorate e Orla Kiely per la pochette e il cardigan. Per finire, 'A la Nuit' di Serge Lutensil mio profumo preferito che ricorda i cespugli di gelsomino di fine estate.





Saturday, October 6, 2012

The dress


After getting married, normal people would hop on a plane and reach some gorgeous exotic destinations to relax basking in the sun. Me, well I'm working on a feature film, a short film, some illustrations for an interior design magazine, while teaching storyboard at the cinema school (with a fever) and, as if it wasn't nearly enough, learning tap dance! Oh but I'll enjoy some rest soon, we're flying to New York at the end of the month and I can't wait! So yeah, in all this madness I completely forgot that my little blog creature just turned 2 years old! I promise I won't go too nostalgic, I just wanted to thank you for all the good company, love and patience while reading my ramblings for all this time :)
And speaking of promises, I always keep mine so here is a little peek at my wedding dress!
*
La gente normale dopo essersi sposata prende un aereo e va su un isolotto per rosolarsi al sole. Io invece lavoro contemporaneamente a un lungometraggio, a un corto, a delle illustrazioni per una rivista di arredamento e come se non fosse abbastanza accetto anche di tenere un workshop intensivo di storyboard per gli studenti di cinema (con la febbre) ed iscrivermi a tip tap, mica pizza e fichi. Ah ma mi rifaro', a fine mese si parte per New York e non vedo l'ora! E insomma, in tutto questo trambusto mi sono ovviamente dimenticata che Rosaspina ha compiuto due anni! Prometto che non scrivero' cose smielate, ma vi ringrazio tutte per avermi tenuto compagnia in tutto questo tempo, per aver letto le mie farfuglie e per aver fatto sì che io sia ancora qui oggi a scriverne :)
E a proposito di promesse, io le mantengo sempre e quindi ecco una sbirciatina al mio vestito da sposa! 




It was obviously the DIY detail that required the most care and attention and a lovely bonding experience for me and my mom that I'll be treasuring forever. I designed it exactly like I've always dreamt: 50s inspired, with a perfectly pointed collar, highball buttons on the front and a full skirt with deep boxed pleats, belted at the waist. I picked a beautiful ivory rebrodè lace, a structured duchesse woven which gives it a lovely shape and a matching lining. And now the magic part: she finished it in just 3 days: someone please tell her to quit her job immediately and make just dresses! 
Ps - if you haven't seen it yet, some days ago I posted a picture on Instagram with a preview of the big day ;) Have a great weekend!
*
Come potete immaginare e' stato il dettaglio handmade che ha ricevuto le maggiori attenzioni e a cui tengo infinitamente, perche' e' frutto del lavoro, dell'amore e delle mani d'oro della mia fantastica mamma e lavorarci insieme a lei e' stata una bellissima esperienza. Ho disegnato il modello esattamente come lo avevo sempre sognato: ispirato agli anni '50 con un colletto a punta, bottoncini sul davanti, cintura in vita e gonna a ruota corta al ginocchio. Per il tessuto ho scelto un pizzo rebrodè color avorio, sovrapposto a un duchesse rigido che mantiene la forma ben strutturata e alla fodera in tinta. Mamma ha confezionato l'abito in tre giorni: provato, perfetto. Qualcuno le dica di mollare per sempre il lavoro e fare solo vestiti!
Ps - se non l'avete ancora vista, su Instagram c'e' una piccola anteprima del grande giorno ;) Buon weekend!


Monday, October 1, 2012

A handmade wedding


Coucou, I'm back! Before starting to tell all about the wedding, I just want to sincerely thank each and every one of you, for all the lovely messages, the cute cards, and even the little presents (honestly, oh my! ) that knocked at my door during these days. I would have never expected so much love and I'm sending you all a huge italian hug, from the bottom of my heart. 
It was a beautiful, beautiful wedding, so perfect that it felt almost like a dream, I couldn't wish for more. A serene, warm and sunny day, literally the last glimpse of summer, as from the following day on we had endless cold and rain (that's why we all got flu afterwards I guess!) so whoever cast a good weather spell: it totally worked :) I'm still gathering all the pictures taken by everyone during the day, we decided not to hire an official photographer (the typical wedding photoshoots around here are a bit too cheesy/embarrassing for our taste, to say it nicely) so we basically brought all our cameras, from the digital to the vintage ones, the Diana, the Lomokino, the Polaroid from my childhood and the always handy Instagram. Everyone (us included!) had fun snapping away and it all felt pleasant and spontaneous. So while I'm going through all the film rolls and memory cards, here is a bit of what happened the week before the big day, when Alf, the cats, my parents and I, teamed up to create lots of little things with just our own hands and much love. 
*
Cucù, sono tornata! Prima di raccontarvi qualsiasi cosa volevo ringraziarvi tutte, una per una, per tutti i messaggi adorabili, i biglietti, e addirittura i pensierini (no vabbe', non ho parole ) che mi avete regalato, siete dolcissime e vi abbraccio con tutto il mio cuore. 
Il matrimonio e' stato splendido, un sogno, non potevo desiderare di più. Una giornata incredibilmente calda e soleggiata, letteralmente l'ultimo saluto all'estate perche' dal giorno successivo ha iniziato a far freddo e piovere (ecco perche' ci siamo tutti ammalati!) quindi chiunque abbia fatto l'incantesimo del bel tempo: ha funzionato :) Sto ancora raggruppando le foto di tutti i nostri amici, da bravi antitradizionalisti non abbiamo voluto il fotografo serio (il gusto medio dei fotografi da matrimonio non incontra molto il nostro stile) e così abbiamo portato tutte le nostre macchine fotografiche, dalle reflex digitali alle Nikon a pellicola degli anni '70, la Diana, la Lomokino, la Polaroid di quando ero piccola, l'immancabile Instagram e tutti (noi compresi!) ci siamo divertiti un sacco a scattare fotografie della giornata: foto semplici e spontanee. E allora mentre sono qui a ravanare tra pellicole e memory card ho pensato di condividere con voi un po' dei giorni che hanno preceduto il momento magico, quando io, Alf, i nostri gatti e i miei genitori ci siamo dati da fare per realizzare a mano tutto cio' che ci serviva.  




Instead of the usual useless favors (which are very typical here in Italy) we decided to go for some good old, simple homemade jam! My mom and I cooked a delicious peach jam with cinnamon and cloves, while with Alf, Julius and Lana's help (yes, I have the proof!) we dressed the jars up with pretty floral fabrics and tags with our little illustration. It was so much fun and all our guests absolutely loved them :)
*
Invece delle solite bomboniere inutili (alzi la mano chi non ha qualche mostro di ceramica che giace da anni dentro un cassetto) abbiamo deciso di preparare delle marmellate! Io e la mia mamma abbiamo cucinato una confettura di pesche con cannella e chiodi di garofano buonissima, che poi con l'aiuto di Alf, Julius e Lana (sì, sì ci sono le prove!) abbiamo confezionato con stoffe a fiorellini, spago e i bigliettini disegnati, tagliati e bucati da noi. E' stato divertentissimo e i nostri ospiti hanno decisamente apprezzato :)








And while Alf was busy making the menu placeholders with corks and a lot of patience, I wrapped the rice bags up and took care of some candy extra treats :) I'm sure some of you know how much I love Leone candies, I always have some in my bag, so we went to the real Leone factory (aka candy wonderland) and picked some of those cute wild strawberry, blackcurrant and citrus jellies. Oh, and when I saw that gorgeous antique looking glass cup I couldn't resist: it was one of the most photographed things at the wedding. 
Next post, as promised, a peek at the dress... Happy October everyone!
*
Mentre Alf era alle prese con i cartellini-menù, fatti con tappi di sughero, fil di ferro e tanta pazienza, io preparavo i sacchettini per il riso e i pacchettini dei Non-confetti. Qui lo dico e non me ne vergogno: io i confetti li detesto, sono duri e non mi danno alcuna soddisfazione :) E così una mattina siamo andati alla fabbrica delle pastiglie Leone (come ben sapete sono la loro cliente piu' devota) e abbiamo fatto scorta di gelatine alle fragoline di bosco, al mirtillo e agli agrumi. E poi vabbe', quando ho visto quella coppa di vetro tutta retrò non ho resistito: e' stata ovviamente una delle cose piu' fotografate della festa.
Nel prossimo post, come promesso, vi faro' dare una sbirciata al vestito... Buon Ottobre a tutti!





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...