Monday, January 27, 2014

Houndstooth



It's already been a while since the day I eventually decided, after a rather long and extenuating debate, to let the hairdresser chop about twelve inches off my hair. Which to me sounded very much like twelve inches of history. It's strange being so used to live with waist long locks and then suddenly seeing yourself in the mirror with this new shoulder length 'do, in fact I keep doing all those gestures like gathering my hair to loosely side-braid it, only to realize it's not really long enough to be side-braided... But I'm super happy about my haircut! New length means new fun ways of styling and in some way I noticed that it inspired me to try new silhouettes also while dressing up. These days I am loving 60s shapes, pencil skirts and my new beloved vintage loafers. 
Plus, it feels so nice seeing my hair much healthier and shinier than before. Looking at old pictures, sometimes I admit that I miss my long locks, especially as they've been so much part of my identity over the years, but sometimes a tiny change can feel oh so sweet!
*
E' trascorso ormai un po' di tempo da quando quel pomeriggio, dopo tanto pensare e rimuginare, ho finalmente preso coraggio e ho lasciato che il mio parrucchiere sforbiciasse via ben trenta centimetri di chioma. Che per me è suonato molto come trenta centimetri di storia. Fa un effetto un po' strano essere abituata ad avere i capelli lunghi fino alla vita e sentirli improvvisamente sfiorarmi le spalle. E infatti, nonostante sia già passato un mese, continuo a fare tutta una serie di gesti involontari come portarli da un lato per farne una treccia francese e rendermi conto che in realtà c'è ben poco da intrecciare... Ma adoro il mio nuovo taglio! Una nuova lunghezza significa poter sperimentare un sacco di nuove acconciature e in qualche modo mi sono resa conto che mi ha ispirata a provare anche nuove silhouette nel modo di vestire. In questi giorni adoro le forme anni '60, le gonne a tubino e i miei comodissimi mocassini vintage di vernice.
In più dà una gran soddisfazione poter vedere i propri capelli più sani e leggeri. Guardando le vecchie foto, ogni tanto ammetto di avere nostalgia della mia lunga chioma, soprattutto perchè è stata così tanto parte della mia identità nel corso degli anni, ma quando ci vuole ci vuole :)












wearing: Rosaspina Vintage Little Red Riding Hood cape | Max&co dress | Orla Kiely handbag Vintage Ferragamo loafers Vintage brooch + ring

Saturday, January 18, 2014

Rain


I've been eagerly anticipating this Saturday, after wrapping up the work which kept me tied to my Cintiq for the last couple of weeks Alf and I had planned a very nice trip in the hills of Turin. I even threw in the bag a new roll of film to shoot with my slr camera, but the weather obviously had other ideas! It's been pouring all day and the only one who seem to enjoy this freezing cold, humid temperature is my little Lana. While Julius is more like a homebody, she is definitely the wild one and could sleep for hours curled up in my bicycle basket watching the rain… brrr! Me, I think I'm going to make myself a cappuccino and enjoy Sherlock season finale on the couch!
*
Ho atteso l'arrivo di questo weekend con impazienza, dopo aver consegnato il lavoro che mi ha tenuta incollata alla tavoletta grafica nelle ultime due settimane non vedevo l'ora di passare una giornata all'aria aperta, soprattutto perché io e Alf avevamo in programma una bella gita nelle colline che circondano Torino. Avevo persino preparato un rullino per scattare qualche fotografia con la mia vecchia Nikon, e invece niente: un bell'acquazzone! L'unica che sembra apprezzare questo freddo umido e pungente è la mia Lanetta; mentre Julius è un tipo più casalingo, lei è decisamente la selvatica della famiglia e potrebbe dormire per ore arrotolata dentro il cestino della mia bici in balcone, osservando la pioggia… brrr! Io invece credo proprio che andrò a farmi un bel cappuccino bollente guardandomi l'ultima puntata di Sherlock sul divano!

Sunday, January 12, 2014

Daydreaming

'Beatrice' headpiece c/o Rightful Owner

It's a beautifully sunny day here and I'm trapped at home with a deadline. Ahhh, the freelance life. But even if I'm stuck at my drawing desk I can still day dream of a long afternoon walk in a winter wonderland, wearing a princess headpiece, a soft translucent powder from an old vintage box and my favorite wool cape. 
*
E' una splendida domenica piena di sole oggi, e io sono a casa con una mega consegna di lavoro. Ahhh, la vita freelance. Ma anche se sono intrappolata alla scrivania, nessuno può impedirmi di sognare ad occhi aperti una tranquilla passeggiata in un bosco innevato, con un cerchietto scintillante tra i capelli, un tocco di cipria perlata e la mia mantella di lana preferita.


vintage powder box, a gift from my friend Cécile

favorite woods nearby 

'Little Red Riding Hood' cape from my own handmade collection and a vintage brooch from my mother in law

Tuesday, January 7, 2014

Well begun is half done: Sewing


As the practically-perfect Mary Poppins would say "well begun is half done": wise words to always keep in mind, but especially on the first days of january. I've never been particularly good with new year's resolutions, collecting countless projects to be started tomorrow (evil trio "eat well/get fit/drink your bottle of water", anyone?) and even if I'm a huge fan of sticking post-its everywhere, I admit that it's way healthier for your mind to actually start getting things done as soon as possible. So, instead of writing up a list of resolutions for 2014, this year I decided to force myself and start making some of them happen immediately, especially the ones which I've been procrastinating for a long, long time. My very first one in line is learning the art of sewing!
*
La praticamente-perfetta-sotto-ogni-aspetto Mary Poppins diceva "chi ben comincia è a metà dell'opera": parole sagge da tenere a mente ogni giorno, ma soprattutto i primi di gennaio. Non sono mai stata particolarmente brava con i buoni propositi per l'anno nuovo, nel corso del tempo ho accumulato fin troppi progetti "da cominciare domani" (il malefico trio mangiare meglio/fare ginnastica/bere un litro e mezzo d'acqua al giorno suona familiare?) e, nonostante sia un'adoratrice dei post-it appiccicati ovunque per la casa, ammetto sia più sano cominciare concretamente a fare qualcosa, partendo anche dai propositi più piccoli. Così, invece di scrivere una lista di cose che mi piacerebbe realizzare nel 2014, stavolta ho deciso di costringermi a farne subito alcune, tra quelle che rimandavo da più tempo. La prima è stata il cucito!





Since when I was very little I've been admiring my mother and my grandmother turning those oddly shaped pieces of paper into the most beautiful dresses, and each time I would sigh and wish I was able to do that too. Not to mention the amount of money spent lately in alterarions for every new 1950s frock found during my thrift adventures... vintage garments are the best, but sometimes it takes a bit of work to make them fit just perfectly for your own measurements. So I thought enough with the whining, let's join a sewing class once and for all! And I'm so glad that I did - ok I am the clumsiest ever, but - I absolutely love it. By the way, the class is right next door to my favorite tea+cake place in town and my partner-in-crime Cécile will keep me good company, so there's so way I'm going to quit my sugar addiction anytime soon...
Stay tuned to see what else I've been up to these days!
*
Ho sempre guardato con occhi sognanti la mamma e la nonna confezionare splendidi abiti fin da quando ero molto piccola, e mi dicevo "ahh quanto vorrei saperlo fare anch'io". Per non parlare poi dei soldi spesi negli ultimi anni in riparazioni dalla sarta: smonta qui, alza il punto vita, accorcia di là, ripara la cerniera... sono belli i vestiti vintage, però a volte danno un bel da fare per diventare perfetti per le nostre misure. E così ho preso la situazione in mano e mi sono iscritta ad un corso di cucito una volta per tutte, sono imbranatissima ma già lo adoro! Sono anche riuscita a trovarlo accanto alla mia torteria preferita in centro e la mia partner-in crime Cécile verrà con me, quindi anche volendo ogni proposito di dieta sana e corretta è andato a farsi benedire in partenza.
Nei prossimi post vi racconterò cos'altro bolle in pentola in questi giorni, a presto!




photographs by Andreas Feininger - April 13, 1942
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...